Apprendistato Professionalizzante

L’apprendistato è un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani e consente di fruire dei vantaggi contributivi e fiscali previsti dalle disposizioni vigenti in materia.

Tutti i datori di lavoro di qualsiasi settore sia pubblico che privato se assumono, con contratto di apprendistato, giovani tra i 18 anni (17 in caso di un titolo professionale conseguito) e 29 anni e 364 giorni hanno l’obbligo della formazione degli apprendisti. Attualmente la Normativa sull’apprendistato si configura con il D.Lgs.n.167/2011 e successive modifiche e integrazioni fino al JOBS ACT  col D.Lgs 81/2015 che ha  riformato la disciplina del contratto di apprendistato.

La formazione viene svolta sotto la responsabilità del datore di lavoro. Tale formazione viene integrata dall’offerta formativa pubblica, interna (direttamente nella sede aziendale per Aziende con più di 50 dipendenti quindi non PMI piccole medie imprese) o esterna all’impresa (in sedi accreditate dalle Regioni e gestite da Enti di formazione per Aziende al di sotto dei 50 dipendenti quindi considerate PMI piccole medie imprese), finalizzata all’acquisizione di competenze di base e trasversale, erogata dalla regione e finanziata nei limiti delle risorse disponibili.

L’offerta formativa, della durata di 120 ore nell’arco del triennio, si articola in moduli di quaranta ore per ciascun anno di durata del contratto.

La durata e i contenuti dell’offerta formativa sono determinati sulla base del titolo di studio posseduto dall’apprendista al momento dell’assunzione:

  • 120 ore per apprendisti in possesso di diploma di scuola secondaria di I grado o privi di titolo di studio;
  • 80 ore per apprendisti in possesso di qualifica o diploma professionale o diploma di scuola secondaria superiore di II grado;
  • 40 ore per apprendisti in possesso di laurea o di altro titolo di livello terziario.

I contenuti dell’offerta formativa sono definiti dal Catalogo dell’offerta formativa pubblica che comprende i seguenti corsi:

1. Competenze di base e trasversali

2. Comunicazione e competenze relazionali

3. Sicurezza e prevenzione

4. Problem solving e processi decisionali

5. Organizzazione ed economia

ed altri corsi di lingua inglese e francese e corsi di informatica

Le Regioni finanziano interamente i corsi per le PMI (piccole e medie imprese non oltre i 50 dipendenti) mentre
le Aziende non PMI non hanno possibilità di contribuzione regionale e se sono dislocate in varie località devono obbligatoriamente seguire le disposizioni della Regione dove è ubicata la sede legale.

I DATORI DI LAVORO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEVONO AUTODICHIARARE L’APPARTENEZA ALLA CARATTERISTICA DELLA PMI CON UNA AUTODICHIARAZIONE CHE VA SOTTOSCRITTA CON TIMBRO E FIRMA DEL DATORE DI LAVORO UNITAMENTE A UNA COPIA DEL DOCUMENTO DI IDENTITA’.

Durata:

– 120 ore (diploma di scuola secondaria di I grado o privi di titolo di studio)

– 80 ore (qualifica o diploma professionale o diploma di scuola secondaria superiore di II grado)

– 40 ore (laurea o di altro titolo di livello terziario)

Modalità:

– FAD, in aula

Costo:

– Gratuito per PMI

Data avvio prossimo corso:

– Da definire